Visualizzazioni totali

Ogni associato mette in campo o in condivisione le proprie Idee, Consigli, Doti, Competenze, Progetti, Tempo, Fede e Cuore per realizzare una vera e propria Community di Vera Fratellanza.

Questo si chiama Altruismo, Cooperazione, Lungimiranza e Amore per il Prossimo .

CODICE FISCALE 93048950161


Lettori fissi

Translate

Visualizzazione dei post in ordine di pertinenza per la query Homa. Ordina per data Mostra tutti i post
Visualizzazione dei post in ordine di pertinenza per la query Homa. Ordina per data Mostra tutti i post

lunedì 20 giugno 2016

FONDAZIONE HOMA ONLUS IMPRESA SOCIALE IN AFRICA MISSION " POSSIBILITA"

“Possibilità” IMPRESA SOCIALE IN AFRICA 
Fondazione Homa (onlus)
Introduzione
La fondazione Homa (onlus) opera in Kenya e in altri paesi africani dal 2009 costruendo scuole. Durante questi anni si è compreso che il mercato locale è caratterizzato da una forte domanda di abitazioni sociali e i sei mesi trascorsi presso lo stand della Sierra Leone in Expo 2015, finalizzati a promuovere i progetti della fondazione, hanno dato conferma di tale necessità. In questi anni si è anche percepito le difficoltà del popolo africano di sfruttare le opportunità che sono presenti nella loro terra, per mancanza di istruzione e risorse economiche, problematiche che hanno favorito la migrazione.

 Da questi due fenomeni è nato il progetto “Possibilità” che ha lo scopo di sfruttare il mercato in crescita dell’edilizia in Africa, dando del lavoro ai migranti. Sintesi del progetto Il progetto “Possibilità” consiste nella realizzazione di imprese sociali in Africa, al fine di reinserire i migranti residenti in Italia nei loro paesi di origine o in altri limitrofi. L’impresa ha i seguenti oggetti sociali: - produzione e vendita di mattoni ecologici autobloccanti realizzati con il macchinario Matt-one prodotto dalla ditta italiana Bruni ; - costruzione e vendita di case realizzate con i mattoni prodotti dalla Matt-one; - carpenteria in ferro per la produzione di porte e finestre, elettrotecnica, idraulica; - mobili per l’arredamento della casa; - assemblaggio di piccoli impianti a pannelli solari per l’illuminazione delle zone rurali, per ridurre l’utilizzo di lampade a cherosene; - assemblaggio di impianti di purificazione dell’acqua forniti da una ditta italiana; - promozione dell’ambiente e della raccolta differenziata.

Gli utili dell’impresa saranno reinvestiti per implementare le attività, in modo da incrementare non solo la produttività ma anche i dipendenti. Dipendenti dell’impresa sociale I dipendenti dell’impresa sociale saranno totalmente remunerati con gli utili generati dall’attività di impresa. Una Matt-one necessita di 8 persone per produrre mattoni, mentre per la costruzione delle case devono essere impiegate 12 persone.



Quindi una singola Matt-one può generare lavoro per 20 persone. Il personale, per svolgere entrambe le attività, non deve essere altamente qualificato. Inoltre la realizzazione delle case genera indirettamente lavoro per altre maestranze collegate alla costruzione delle case, quantificabile in altre 500 persone. Capacità produttiva della Matt-one Una Matt-one è in grado di produrre 60.000 mattoni al mese, questo permette di costruire 10 case da 70 mq, ognuna delle quali può essere realizzata in circa una settimana di lavoro, dagli operai impiegati per la costruzione. Con un numero di 50 Matt-one si ha la possibilità di generare occupazione per 1.000 persone e di costruire 500 case di 70 mq al mese. Figura e ruolo di fondazione Homa (onlus) La fondazione Homa (onlus) monitorerà tutto lo sviluppo del progetto, incominciando dalle fasi di formazione del personale in Italia presso la ditta Bruni, per l’utilizzo della Matt-one, e continuerà il suo impegno sul territorio dove verranno sviluppate le imprese sociali, questo grazie alla capacità maturata dal Presidente della fondazione Vincenzo Sestan (vedi curriculum allegato 2), nella sua lunga esperienza come direttore di produzione per grandi opere civili in tutto il Mondo.


La Fondazione Homa (onlus) dal 2010 ha già avviato in Kenya un progetto simile finalizzato ad una scuola di formazione professionale per l’utilizzo delle Matt-one (vedi allegato 3). Altri migranti si sono avvicinati alla fondazione Homa (onlus) richiedendo aiuto al fine di poter acquistare una Matt-one per poter tornare nel proprio Paese ed intraprendere una attività imprenditoriale. La fondazione Homa (onlus) ha intenzione di promuovere una raccolta fondi mirata ad assistere economicamente i migranti all’acquisto della Matt-one attraverso un prestito d’onore. Prospettive Gli utili realizzati dall’impresa sociale genereranno nuove prospettive di lavoro anche per altri cittadini residenti nei vari paesi dove le imprese sociali saranno operative.

Inoltre gli utili di un impresa sociale potranno essere destinati a finanziare altre nuove imprese sociali localizzate in diversi paesi, evitando così la ricerca di nuove fonti di finanziamento, ma invece creando una rete finanziariamente autosostenibile tra le stesse. Fondazione Homa (onlus) Volontario Andrea Carlo Maria Sottini

sabato 20 febbraio 2016

HOMA FOUNDATION ONLUS DI VINCENZO SESTAN

HOMA FOUNDATION ONLUS DI  VINCENZO SESTAN




“ Tutti i veri ideali hanno un elemento in comune: esprimono il desiderio di qualcosa che non è  ancora realizzato, ma che è desiderabile ai fini dello sviluppo e della felicità dell’individuo”.  
  (Erich Fromm)
In un momento storico dove il problema dell'immigrazione sta tenendo banco in modo drammatico, convinto che nella vita nulla avviene per caso, sono venuto a conoscenza  tramite amici di una persona che da moltissimi anni opera sul campo sporcandosi le mani per permettere a tutti di poter nascere, crescere e vivere in modo dignitoso nel proprio paese di origine.


Vorrei parlarvi in questo articolo di una fondazione, che opera principalmente in Africa, che ho avuto il piacere di conoscere e frequentare che si approccia in modo costruttivo nei confronti delle persone indigenti, che predilige il fare alle parole, che sa trovare soluzioni ai problemi e che mi ha aperto gli occhi per compredere al meglio un problema, quello della cooperazione, di cui tutti parlano ma a cui pochi sanno offrire delle soluzioni concrete.

La Fondazione Homa nasce a Novara il 4 Maggio 2009, dall’iniziativa di un gruppo di amici, capitanati da Vincenzo Sestan, ( che da più di 25 anni vive a  stretto contatto con l’Africa sia per lavoro che per volontariato)  accumunati dalla riconoscenza per le infinite potenzialità e ricchezze che la natura offre ogni giorno all’ uomo.


Ma chi è questo uomo?
Vincenzo Sestan, il fondatore dell’Associazione “Oma solidarietà e volontariato”, di origini istriane, è nato a Novara nel 1954.
L'Africa Vincezo la conosce da oltre 20 anni. Ha cominciato giovanissimo, nel 1976, a girare il mondo come geometra di cantiere, lavorando per importanti multinazionali italiane ed estere che costruiscono strade, ponti, ospedali nei paesi in via di sviluppo.


In Africa ha sempre dedicato il tempo libero dal lavoro ad aiutare le popolazioni locali. Ha aperto diverse scuole nel continente africano a partire dal ‘98. La prima nel sud dell'Etiopia, a Gassagere, nella Regione del Dawro. L’associazione Oma nasce l’8 marzo 2001 dopo questa esperienza etiope, attorno a un gruppo di amici e volontari, per rendere più incisive le attività di volontariato in Africa.






Nell’ottobre del 2001 Sestan si è trasferito in Nigeria, dove il 22 gennaio nel villaggio di Kada, nel Nord della Nigeria, è stata aperta la prima scuola. Una seconda scuola è stata aperta il 14 aprile all’interno della chiesa cristiana di Saminaka (altro piccolo villaggio a dieci km dal precedente) restaurata dall’associazione e adibita temporaneamente a scuola, fino al mese di giugno quando è iniziata la costruzione della nuova scuola, oggi completata ed operativa.

 A novembre del 2002 dopo vari incontri con la comunità locale di Un/Toca si è dato inizio alla costrizione di una nuova ampia scuola inaugurata nel dicembre del 2003; l’associazione ha inoltre ideato delle scuole itineranti per i pastori nomadi dell’Africa.


Il lavoro dell’associazione Homa è tutt’ora in corso con la ricostruzione della scuola di Ariko, che ospiterà circa 250 bambini. Ma sono numerosi i progetti da avviare riguardanti altre scuole.




La mission della fondazione è  pertanto  quella di adoperarsi al fine di favorire il diffondersi di uno stile di vita caratterizzato dalla convivenza tra esseri umani e natura sulla base del reciproco rispetto. Questo perché  chi lavora con Homa  crede  che la  dignità di un popolo sia quella di poter crescere all’interno del proprio ambiente e sistema sociale, senza dover fuggire cercando altrove la propria sopravvivenza.


Scopo della fondazione non è promuovere l’assistenzialismo, ma bensì lo sviluppo in loco, dando alle popolazioni dei paesi in via di sviluppo la possibilità in futuro di diventare economicamente indipendenti; da questa base partono le idee e gli obiettivi della fondazione, i quali sono coadiuvati dalla lunga esperienza sul campo della associazione Homa  che ha perciò favorito l’ instaurarsi di un rapporto di fiducia, di amicizia e di stretta collaborazione con le istituzioni, le comunità locali e le società tradizionali cui è venuta in contatto. In particolare, la Fondazione Homa crede nello sviluppo umano, affinché risulti armonioso e durevole nel tempo, e questo debba procedere di pari passo con la sensibilizzazione degli individui e dei bambini. Con riferimento alle tematiche ambientali, poiché in un ambiente degradato e in ecosistemi compromessi, lo sviluppo umano non potrà mai realizzarsi.

L'associazione agisce nell'ambito del volontariato e della cooperazione internazionale al fine di rispondere direttamente alle esigenze di sviluppo economico e sociale delle popolazioni del sud del mondo.
A tal fine sono previste attività di:
    Sensibilizzazione e formazione per contribuire alla formazione di una cultura della cooperazione solidale internazionale ed alla corretta informazione sulle popolazione dei Paesi in Via di Sviluppo;
    Collaborazione e partenariato con altre ONG nazionali ed internazionali al fine di assicurare una più efficace penetrazione e sostenibilità delle azioni e dei progetti di aiuto allo sviluppo;
    Intervento nei Paesi in Via di Sviluppo attraverso:
    la conoscenza delle realtà e dei territori in cui si agisce, selezionando le aree di azione in base ad analisi di fattibilità e durabilità che consentano di attuare processi di sviluppo di medio-lungo termine;
    perseguire la qualificazione professionale e gestionale delle popolazioni dei PVS anche attraverso l'invio in loco di cooperanti ed esperti;
    elaborare progetti di intervento nei PVS rispondenti alle esigenze di autonomia ed autosviluppo degli stessi con il sostegno finanziario dell'Unione europea del Governo italiano degli Enti locali e di ogni altro ente nazionale o internazionale a ciò deputato;
    promuovere lo sviluppo delle popolazioni rurali dei PVS migliorandone le condizioni di vita e l'incremento del rendimento familiare attraverso lo sviluppo di attività produttive e commerciali, la formazione professionale in particolare nell'ambito della produzione agricola ed artigianale.
Di Vincenzo e della sua fondazione si potrebbe scrivere molto, come si starebbe ad ascoltarlo per ore visto l'immensa mole di esperienze accumulate in questa sua  missione.
 Una cosa  mi ha sorpreso:  la dolce determinazione con cui Vincenzo porta avanti il suo progetto e la sua capacità di vedere delle risorse e possibilità dove gli altri vedono solo miseria e nullità.....
Vi lascio dei riferimenti per chi fosse interessato ad approfondire la conoscenza di questa realtà.




Scritto da Mario Zanoli vice presidente della Namaste International Community







http://www.homafoundation.org/

venerdì 13 aprile 2018

È arrivata un'altra macchina che costruisce mattoni ad incastro in Kenya


È  arrivata un'altra macchina che costruisce mattoni ad incastro in Kenya...
Grazie a Vincenzo Sestan presidente della Homa Foundation 
e Co-fondatore di Namaste International Community 
le costruzioni di case scuole e centri sociali continuano a crescere in Kenya e in altri paesi poveri in via di sviluppo...
Grazie anche ai volontari delle scuole edili ...











Nella prossima dichiarazione dei redditi  dai la giusta direzione 
al  tuo 5 x 1000 



Basta apporre la tua firma nell'apposita sezione del modello CUD, del modello 730/1-bis o dell'Unico Persone Fisiche, riportando il codice fiscale nella prima delle quattro caselle 
(Sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale...).



Inoltre ti chiediamo un piccolo aiuto: spesso chi fa la dichiarazione dei redditi non sa a chi dare il 5x1000, consiglia alle persone che conosci di destinarlo ad Homa Foundation 


Grazie di cuore.

           C.F.  02193650039



lunedì 27 marzo 2017

Dona il tuo 5 x mille a homa foundation onlus - scopri chi siamo e cosa facciamo - Grazie di cuore

Ciò che fai per gli altri durerà in eterno...






Nella prossima dichiarazione dei redditi  destina il tuo 5 x 1000 a homafoundation.org


Basta apporre la tua firma nell'apposita sezione del modello CUD, del modello 730/1-bis o dell'Unico Persone Fisiche, riportando il codice fiscale nella prima delle quattro caselle 
(Sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale...).



Inoltre ti chiediamo un piccolo aiuto: spesso chi fa la dichiarazione dei redditi non sa a chi dare il 5x1000, consiglia alle persone che conosci di destinarlo ad Homa Foundation 


Grazie di cuore.

           C.F.  02193650039












link molto interessanti 






Il tuo cuore sa' cosa fare....




martedì 20 agosto 2019

Costruiamo un mondo migliore mente gli altri parlano o riposano - homa fondation





Video

.....

Grazie 

Grazie homa Fondation , Namaste International Community , sostenitori ,
volontari e chi condivide questo video di utilità sociale e benessere
collettivo.








Grazie Vincenzo Sestan 
homafondation.org
namastecommunity.it