Ogni associato mette in campo o in condivisione le proprie Idee, Consigli, Doti, Competenze, Progetti, Tempo, Fede e Cuore per realizzare una vera e propria Community di Vera Fratellanza.

Questo si chiama Altruismo, Cooperazione, Lungimiranza e Amore per il Prossimo .

CODICE FISCALE 93048950161


Visualizzazioni totali

Lettori fissi

SOSTIENI IL PROGETTO 21

Il "progetto21" è il ventunesimo progetto di utilità sociale promosso dall'associazione no profit Namaste' International Community. Questo progetto riunisce esperti e appassionati di varie culture discipline competenze hobby verso un concreto percorso di crescita evolutiva seguendo ideali e regole di buona cooperazione,educazione, altruismo e formazione per un mondo migliore cominciando da un piccolo gruppo di persone etiche volenterose.. Ogni associato condivide e mette a disposizione le proprie Idee, Consigli, Doti, Competenze, Progetti, Tempo, Fede e Cuore per realizzare una vera e propria Community di Vera Fratellanza e ascolto attivo. Questo si chiama Altruismo, Cooperazione, Lungimiranza, Empatia e Amore per il Prossimo. Ogni associato e sostenitore può proporre idee e consigli , oltre che creare dei piccoli gruppi locali e social network per replicare il progetto 21 nel proprio comune di residenza..

Translate

mercoledì 24 febbraio 2016

NAMASTE INTERNATIONAL COMMUNITY SHARING ECONOMY IN ITALIA TRA PERSONE DOTATE DI ALTRUISMO E CONSAPEVOLEZZA

 sharing economy un grande vantaggio per gli altruisti 

Sharing economy è un termine inglese che si traduce in economia della condivisione: si tratta di un modello economico che promuove forme di consumo più consapevoli, basate sul riuso invece che sull'acquisto e sull'accesso piuttosto che sulla proprietà.

Nel periodo di crisi e di limitate risorse economiche che stiamo attraversando sta prendendo sempre più piede la “sharing economy”, ovvero l’“economia della condivisione”, termine con il quale si fa riferimento ad un sistema economico che si basa sulla condivisione di beni, servizi, informazioni, ma anche di spazi, tempo e competenze.

La sua finalità quindi sono: il consumo collaborativo e lo scambio equo di risorse e mezzi. Tuttavia non c'è ancora una definizione univoca di sharing economy che di fatto comprende forme e prassi di condivisione e collaborazione anche molto diverse tra loro.

Riuso vuol dire dare una nuova vita agli oggetti che hanno ancora molto da offrire e che possono essere riutilizzati da altre persone. I negozi dell'usato si basano proprio su questo concetto, che con il tempo è diventato una vera filosofia di vita. Primo perché il riuso dà una seconda opportunità alle cose, e secondo perché di conseguenza vengono evitati molti sprechi, abbassando perciò l'inquinamento.










Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi il tuo commento

YOGA E MEDITAZIONE

INTEGRATORI ALIMENTARI