Translate

Visualizzazioni totali

QUOTA ASSOCIATIVA

L' associazione "no profit" Namastè International Community nasce con l'ambizioso e lungimirante ideale di diffondere la conoscenza, l'altruismo, la felicità e lo scambio di saperi, creando una fitta rete di persone associate con veri ideali etici, altruistici, di interconnessione, condivisione e amore per la natura per l' ambiente e ogni essere vivente.
Sei un Blogger? Un creativo? Un insegnante? Un formatore? Hai un talento? Vuoi fare del volontariato veramente costruttivo? Vuoi mettere a disposizione i tuoi spazi?Vuoi realizzare un progetto di utilità sociale? Hai un tuo progetto? Hai già un'associazione? Vuoi semplicemente esserci di aiuto anche da casa tua? Diventa associato come segno di Buona volontà.
GRAZIE A CHI CI AIUTA A CONDIVIDERE CIO' CHE FACCIAMO , A CHI CI SOSTIENE DA VICINO E DA LONTANO CON BUONI PENSIERI E AZIONI ...

GRAZIE DI CUORE...
NULLA AVVIENE PER CASO....
SE CI HAI TROVATI DOPO UN LUNGO E PROFONDO CAMMINO EVOLUTIVO SIGNIFICA CHE E' GIUNTO IL MOMENTO DI UNIRTI A NOI..

INFO PER PROGETTI E ASSOCIAZIONI: raymondbard@hotmail.it - Cell/Whatsapp: 3202181316



Lettori fissi

giovedì 2 novembre 2017

La coltivazione idroponica a casa tua - Video di utilità sociale scelto per i lettori del nostro sito internet



Le ricerche scientifiche sull’uso delle piante in ambienti chiusi

Per quel che concerne l’efficacia, questa è confortata da ricerche scientifiche compiute, tra l’altro, dalla NASA, in particolare dal professor Bill Wolverton che è stato uno degli scienziati pionieri che ha studiato l’efficacia delle piante d’appartamento sulla qualità dell’aria e che ha prodotto alcuni dei lavori di ricerca più popolari ed esaustivi sull’argomento mettendo a punto un elenco di ben 50 piante in grado di disinquinare l’aria negli ambienti domestici e in ufficio.
Il suo lavoro trentennale conforta con risultati sorprendenti e molto precisi. Egli non solo si limita a fornire un elenco di 50 piante ma da consigli su come da queste piante si possa ottenere la massima efficacia.
Le ricerche scientifiche svolte dalla National Aeronautics and Space Administration (NASA) erano volte a realizzare futuri sistemi di supporto vitale per poter sopravvivere sulla luna e in altri pianeti, le navicelle spaziali forniscono un ambiente adatto ai passeggeri che viaggiano attraverso lo spazio ma possono essere utilizzate solo per brevi periodi di tempo a causa dell’accumulo rapido delle sostanze chimiche organiche volatili, provenienti sia dalle persone stesse che dalle varie attrezzature e macchinari utilizzati.

Ecco dunque la necessità di depurare l’aria.

Ma il problema del disinquinamento degli ambienti domestici inizia farsi sentire già alla fine degli anni 1970, quando iniziano i primi segni della crisi energetica e quando si comincia a progettare e costruire edifici per massimizzare l’efficienza energetica.
Isolamento termico e conseguente ridotto ricambio di aria fresca sono le principali cause dei problemi lamentati dai lavoratori che hanno occupato i nuovi edifici: prurito agli occhi, eruzioni cutanee, sonnolenza, problemi respiratori , mal di testa.
È stato stabilito che la chiusura ermetica degli edifici ha contribuito in modo significativo ai problemi di salute dei lavoratori.
A ciò si aggiungano i materiali di costruzione, le apparecchiature per ufficio e gli arredi. Tutti portatori di agenti inquinanti.
La necessità di trovare una soluzione al problema si fa dunque sempre più urgente.
Tra il 1980 e il 1984 la NASA dimostra che alcune piante poste in camere sigillate ed esposte a sostanze chimiche organiche volatili hanno la capacità di rimuovere le stesse sostanze dall’aria. La capacità di depurazione dell’aria delle piante è dunque ufficiale.
Ma gli studi scientifici che confermano le altissime potenzialità delle piante in questo senso sono tantissime e sono tutti concordi: le piante fungono da veri e propri impianti di depurazione naturale ed agiscono in maniera efficace contro alcuni inquinanti atmosferici presenti nelle nostre case e nei nostri uffici, le piante hanno la capacità di assorbire dal 50 al 90% delle sostanze inquinanti presenti nell’aria.
La scarsa qualità dell’aria negli ambienti non è un dato da sottovalutare, è collegata a svariati problemi di salute, in particolare nei bambini. Si parla soprattutto di asma, di allergie, di dermatiti ma anche di patologie più severe soprattutto se le esposizioni a sostanze tossiche sono prolungate.
Iscriviti al nostro sito per ricevere notizie utili

I POST PIU' CLICCATI DELLA SETTIMANA SUL SITO NAMASTECOMMUNITY.IT

Se compri tramite questo link avrai degli sconti e aiuti noi .Uno sconto ogni 3 ore.

SCONTI LAST MINUTE- UNO OGNI 3 ORE - CONSEGNA RAPIDISSIMA --------------------------------------------------------

Google+ Followers